Catturato il latitante della banda di rapinatori sgominata nel maggio scorso

È finita nel pomeriggio di ieri la latitanza di G.P., di anni 36, ricercato dal 3 maggio scorso perché sospettato di associazione per delinquere armata, detenzione e porto illegale di armi

È finita nel pomeriggio di ieri la latitanza di  G.P., di anni 36, ricercato dal 3 maggio scorso perché sospettato di associazione per delinquere armata, detenzione e porto illegale di armi.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo lo cercavano da più di un mese, da quando l'uomo si era dato alla macchia riuscendo a sottrarsi all’operazione che quel giorno aveva portato all’arresto di altre dieci persone indagate a vario titolo per gli stessi capi d’imputazione. Alla fine, l’attività info-investigativa, sebbene da subito si fosse rivelata non semplice, ha dato i frutti sperati. Il latitante è stato rintracciato e catturato nel quartiere San Giorgio dove gli indizi raccolti indicavano che stesse trascorrendo la latitanza coperto da una rete di fiancheggiatori che gli hanno consentito di vivere nell’ombra nei giorni successivi all’esecuzione del provvedimento restrittivo.

L’attività d’indagine originaria vedeva l’arrestato come uno dei componenti di un‘organizzazione criminale dedita alla commissione di reati conto il patrimonio particolarmente violenti, che hanno colpito il capoluogo e l’hinterland catanese tra il dicembre 2011 e l’aprile 2012. Le investigazioni, coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Catania, erano state avviate dopo l’omicidio di Sciuto Rosario, avvenuto il 25 novembre 2011 a Librino, e si erano concentrate su un gruppo di giovani particolarmente aggressivi, tutti di Librino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini hanno permesso, al momento, di acquisire elementi di responsabilità nei confronti degli associati in ordine a 6 rapine avvenite nei primi tre mesi dell’anno a vari esercizi commerciali. Sono tuttora in corso gli accertamenti finalizzati a identificare compiutamente i complici che hanno favorito lo stato di irreperibilità di G.P.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento