Catturato pericoloso latitante a pochi chilometri da Parigi

Il latitante è ritenuto l'autore materiale di un efferato delitto commesso nel marzo scorso in provincia di Catania. Si tratta dell'omicidio di Massimo Pappalardo ritrovato carbonizzato all’interno della propria autovettura nelle campagne paternesi

Conclusa una operazione dei Carabinieri di Catania che, in collaborazione con le autorità di polizia francesi, hanno assicurato alla giustizia un pericoloso latitante, ritenuto l’autore materiale di un efferato delitto commesso nel marzo scorso in provincia di Catania. 

Si tratta, infatti, dell'omicidio di Massimo Pappalardo avvenuto a Paternò nel marzo 2015.

Massimo Pappalardo era stato ritrovato carbonizzato all’interno della propria autovettura nelle campagne paternesi.  42 anni, era titolare di una pizzeria da asporto ad Aci Trezza. Dalla ricostruzione dei carabinieri che hanno fermato due persone, M.D.S., 42 anni, e G.S., 54 anni, sarebbe stato ucciso per gelosia. Si ricercava il terzo uomo, che si trovava ai domiciliari ed è scomparso proprio il giorno del delitto.

Sarebbe stato lui l'autore dell'omicidio, spalleggiato dal fratello e con la complicità di M.D.S,e a dare fuoco a Pappalardo nel tentativo di fare sparire il corpo della vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 I particolari dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà presso la Procura Distrettuale della Repubblica di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento