Celebrazioni 4 novembre, il presidente della Regione ad Acireale

Il governatore Musumeci ha rivolto un pensiero ai 52mila siciliani caduti nella Prima guerra mondiale e gratitudine ai militari italiani impegnati in Patria e all'estero

"Oggi, 4 novembre, giornata dedicata alla Vittoria di Vittorio Veneto e alle Forze Armate, desidero rivolgere un pensiero ai 52mila siciliani caduti nella Prima guerra mondiale e un sentimento di gratitudine ai militari italiani impegnati in Patria e all'estero. Sono certo di interpretare il pensiero di tutta la Comunità siciliana".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che ad Acireale ha partecipato alla cerimonia organizzata in occasione del 4 novembre, ha voluto ricordare il tributo di vite umane pagato dall'Isola durante il primo conflitto mondiale e rendere omaggio alle Forze Armate italiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento