Cenere vulcanica: avviata ricognizione nelle scuole di Giarre

Dopo la copiosa caduta di cenere vulcanica nel territorio di Giarre, l'assessore ai Lavori pubblici, ha effettuato una ricognizione nelle scuole di pertinenza comunale, per verificare il tipo di intervento da attuare

Dopo la copiosa caduta di cenere vulcanica nel territorio di Giarre, stamane l’assessore ai Lavori pubblici, Orazio Scuderi, unitamente a personale tecnico – servizio Manutenzioni - della IV Area ha effettuato una ricognizione nelle scuole di pertinenza comunale, per verificare il tipo di intervento da attuare.

Il sopralluogo ha interessato le scuole di Giarre centro: media Verga e Macherione ove si rende necessario rimuovere la sabbia che si è depositata sulle coperture degli edifici scolastici e nel tetto degli spogliatoi della palestra annessa alla Macherione. Interventi mirati occorrono anche per liberare i pluviali dalla cenere e ripristinare la funzionalità idraulica.

Verifiche analoghe sono state effettuate nella Media Ungaretti di S.Giovanni Montebello (la cenere vulcanica ha ricoperto il tetto dello stabile) e nella Media Ungaretti di Macchia (cortile esterno e terrazze), Materna di via della Regione (cortile esterno e pluviali); elementare Manzoni di Macchia (cortile interno, coperture della scuola e grondaie).

L’assessore Scuderi d’intesa con il sindaco Teresa Sodano, si riserva di programmare quanto prima tutti gli interventi che si rendono necessari, compresa la raccolta dei sacchetti che i cittadini dovranno posizionare all’esterno delle proprie abitazioni.

Intanto, a seguito dei fenomeni piroplastici del 18 scorso, rimane ancora pienamente valida l'ordinanza Sindacale n. 16 del 18/03/2012 con la quale, allo scopo di preservare la pubblica incolumità, si dispone il divieto di circolazione dei cicli, ciclomotori e motocicli su tutto il territorio comunale e il limite di velocità di 30 Km/h per le rimanenti categorie di veicoli.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento