Centri diurni per anziani: le nuove politiche di welfare dell'Amministrazione

Nel corso dell'incontro, al quale parteciperanno i responsabili dei Centri diurni, saranno illustrate le nuove politiche di welfare intraprese dall'Amministrazione in questo settore, nel rispetto del piano di rientro

I Centri diurni per gli anziani saranno l'argomento della conferenza stampa che il sindaco Enzo Bianco e l'assessore al Welfare Fiorentino Trojano terranno venerdì 24 gennaio alle 11.30 nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti.

Nel corso dell'incontro, al quale parteciperanno i responsabili dei Centri diurni, saranno illustrate le nuove politiche di welfare intraprese dall'Amministrazione in questo settore, nel rispetto del piano di rientro. Gli obiettivi principali sono l'ottimizzazione della spesa, la prevenzione del disagio e delle patologie e l'apertura al territorio delle strutture di accoglienza con attività di socializzazione e integrazione.

Tutti elementi, questi, che hanno già trovato una prima applicazione nell'accordo raggiunto dal Comune con gli stessi Centri diurni, che si interfacceranno con le associazioni operanti nel territorio.

“Nelle politiche di welfare – dice l'assessore Trojano - l'invecchiamento della popolazione è oggi un dato con cui tutte le Amministrazioni devono confrontarsi. Questo dato però si scontra con la contestuale riduzione di risorse per le poltiche di welfare e, nello specifico della realtà di Catania, a questi due elementi si aggiunge anche il dovere del rispetto del piano di rientro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento