La rinascita di Vulcania, Pogliese: "Opportunità per il quartiere"

Gli imprenditori che hanno deciso di investire appartengono al settore sportivo e stanno eseguendo importanti interventi di ristrutturazione dei locali acquistati in un’asta pubblica. Si tratta di una parte significativa del grande stabile

Il centro commerciale di Vulcania, dopo anni di abbandono ha una seconda possibilità per tornare a nuova vita. Alcuni imprenditori hanno intenzione di mettere radici nel palazzo, in cui ad oggi sono presenti gli uffici circoscrizionali in del Comune di Catania, che ha supportato la loro iniziativa. "Una riqualificazione complessiva di grande significato, un’opportunità simbolo di rinascita per una zona importante di Catania che deve ritrovare in questi luoghi il punto di riferimento aggregativo, ma anche un segnale di risveglio per l’intera città”.

Le imprese interessate ad investire

Lo ha detto il sindaco Salvo Pogliese, che con l’assessore al decentramento Alessandro Porto ed il presidente della circoscrizione Paolo Ferrara, ha verificato lo stato di avanzamento delle iniziative private per rilanciare, in collaborazione con il Comune, l’ex centro commerciale Vulcania, con nuove strutture funzionali e una riqualificazione complessiva dello stabile. Quando fu realizzato, quarantanni fa, rappresentava un’avanguardia per le strutture delle attività commerciali in ambito nazionale. Gli imprenditori che hanno deciso di investire appartengono al settore sportivo e stanno eseguendo importanti interventi di ristrutturazione dei locali acquistati in un’asta pubblica. Si tratta di una parte significativa del grande stabile. Nel corso delle ultime settimane si sono aggiunti altri privati che stanno riqualificando gli spazi da utilizzare per attività produttive in altre botteghe. Il sindaco, che ha incontrato anche un piccolo gruppo di residenti, si è pubblicamente impegnato a riqualificare gli spazi di pertinenza comunale con attività di manutenzione in stretta sinergia alle segnalazioni dei privati, al fine di rendere omogenea l’accoglienza degli accessi allo stabile e rendere sempre più accogliente la struttura che negli anni era diventata anche pericolosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'impegno del Comune

”Oltre alla manutenzione ordinaria - ha spiegato Pogliese – il Comune, con i proventi della tassa di soggiorno, garantirà interventi di ripristino e di messa in sicurezza. Lo faremo in sinergia con gli imprenditori, che ringrazio ancora per la scommessa che stanno facendo, allo scopo di ridare vita a un ex centro commerciale che stava diventando un incubo per i residenti per la scarsa sicurezza e i pericoli creati, perché diventato ritrovo per senzatetto e tossicodipendenti, soprattutto nelle ore serali”. Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del III Municipio Paolo Ferrara. ”Un’ occasione per tutta la zona per rilanciarsi, un'azione che vogliamo sostenere in ogni modo e per questo ringrazio il sindaco Pogliese che ha assunto impegni di collaborazione coi privati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, azienda catanese lancia mascherine in silicone con stampa 3D

  • Coronavirus, un'altra vittima nella provincia etnea: morta una donna di Mascalucia

Torna su
CataniaToday è in caricamento