Centro per l'Impiego: in fila tutta la notte per prenotarsi

Lettera firmata: "Quello che ho trovato in via Giannotta ha semplicemente dell'incredibile. Io mi sono recata al centro alle ore 5:45 ma, a quanto pare, era già troppo tardi per prenotarsi per prendere il numerino"

Sono una docente precaria e vi scrivo perchè stamattina sono andata al Centro per l'Impiego di Catania semplicemente per comunicare che da 2 giorni non lavoro più. Quello che ho trovato in via Giannotta ha semplicemente dell'incredibile. Io mi sono recata al centro alle ore 5:45 ma, a quanto pare, era già troppo tardi per prenotarsi per prendere il numerino, essendo già 88ima in ordine d'arrivo.

C'erano persone che erano lì in fila da ieri sera alle 21:30, una coppia ha trascorso la notte in auto e molti altri si sono aggregati tra l'1:00 e le 4:00 di notte. All'apertura dell'ufficio gli impiegati hanno distribuito a coloro che erano iscritti in lista (circa 160 persone) appena 50 numerini.

Gli altri sono stati invitati a ritornare domani mattina (ma con quali modalità?). Gli impiegati sostengono di essere pochi e di non avere nemmeno la cancelleria per svolgere il loro lavoro.

Sta di fatto che per una città di 400.000 abitanti c'è un solo ufficio a disposizione e la situazione non migliorerà certo nei prosssimi giorni con molti altri colleghi che nel mondo della scuola hanno il contratto in scadenza il 30/06.

Mi rincresce non aver avuto una fotocamera per inviarvi delle foto eloquenti sulla ressa, sulla rabbia e sulla violenza verbale che si è scatenata stamattina, ma volevo segnalarvi questo mal funzionamento di un ufficio pubblico e invitarvi ( perchè no?) ad occuparvi del caso con la stessa professionalità e scrupolosità con cui sinora avete attenzionato i fatti di cronaca della città. Cordiali saluti

 

Lettera firmata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento