Centro storico: denunciati 27 posteggiatori abusivi

Nel fine settimana è stato messo in atto un blitz nelle aree della movida. L'operazione si è avvalsa della collaborazione degli agenti della polizia municipale che, ogni sera, controllano le aree del centro storico

E' guerra ai posteggiatori abusivi. Ed il merito è delle segnalazioni fatte dai cittadini. In particolare, lo scorso fine settimana è stato messo in atto un blitz nelle aree della movida. L'operazione si è avvalsa della collaborazione degli agenti della polizia municipale che, ogni sera, controllano le aree del centro storico.
 

Nel prosieguo dell'attività predisposta dal questore, Antonino Cufalo per il contrasto dell'illegalità diffusa, gli agenti hanno effettuato controlli sia nel pomeriggio che soprattutto nelle ore notturne nelle zone comprese tra corso Sicilia, le piazze Spirito Santo, Alcalà, Federico di Svevia e nelle vie adiacenti ai locali nottuni individuando e sanzionando ben 27 persone intente proprio a svolgere l'attività illegale di posteggiatore abusivo, un fenomeno che nonostante le ripetute attività di contrasto continua a crescere a dismisura.

Da un lato ci sono gli stalli blu regolari della Sostare, dall'altro negli stalli bianchi si piazzano i posteggiatori abusivi che rendono, quindi, quasi tutte le aree della città a pagamento. E come se non bastasse negli stalli blu vicini alla movida, di sera, quando sono gratis, arrivano i posteggiatori abusivi che pretendono il pagamento della sosta. Da qui la richiesta di intervento delle forze dell'ordine che ha sanzionato 27 abusivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento