Centro storico, la polizia arresta un giovane 'scippatore' seriale

Il giovane è stato tratto in arresto in flagranza di reato e messo adisposizione dell’autorità giudiziaria, che ad esito dell’udienza di convalida, ha disposto l’applicazione nei suoi confronti della misura cautelare degli arresti domiciliari

La squadra mobile della polizia ha arrestato Gabriele Trovato, classe 1995, responsabile del reato di furto con strappo. Nel mese di novembre sono stati registrati diversi scippi nel centro storico cittadino ad opera di un soggetto, che secondo i primi racconti forniti delle vittime, era di giovane età e agiva prevalentemente nelle ore notturne e serali, a bordo di un ciclomotore. Per provare a 'beccare' il ladro, gli agenti hanno fatto diversi appostamenti e controlli nelle zone maggiormente affollate, soprattutto nelle vicinanze dei locali della cosiddetta movida. 

.Dall’attività d’indagine - incentrata principalmente sull’acquisizione e visione dei filmati registrati dai sistemi di videosorveglianza delle attività commerciali presenti sui luoghi degli eventi -  via Coppola e via Garofalo - nonché dalle indicazioni fornite direttamente dalle vittime, sono emersi elementi utili alla prosecuzione delle indagini, in relazione alla marca ed al modello del ciclomotore utilizzato, alle caratteristiche fisiche dell’autore ed il suo modus operandi. Nella serata del decorso 7 dicembre, alle ore 23.00 circa, la locale Sala Operativa ha diramato una nota radio di scippo ai danni di una giovane donna, precisamente lungo la via Santa Chiara, da partedi un soggetto anch’egli molto giovane a bordo di un ciclomotore di colore chiaro.

Nel giro dipochi minuti, gli equipaggi della Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso”, già dislocati in modo da bloccare le possibili vie di fuga, si sono diretti verso il luogo segnalato e hanno preso contatti con la vittima. Contestualmente, altri equipaggi posizionati nel centrale quartiere “Cappuccini”, hanno notato un giovane, con abbigliamento e caratteristiche fisiche, corrispondenti a quelle fornite dalla Sala Operativa via radio che, a piedi, correndo cercava di rientrare in fretta nella sua abitazione.Insospettiti dall’atteggiamento tenuto, gli agenti della Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” hanno deciso di fermare il giovane che, dopo un tentennamento iniziale, ha ammesso di essere l’autore dello scippo appena commesso e di aver lasciato il mezzo utilizzato nelle vicinanze dellasua abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’immediatezza del controllo, gli agenti hanno recuperato anche la borsa che è stata restituita alla vittima, al momento della formalizzazione della denuncia. Nel prosieguo delle attività di polizia giudiziaria, inoltre, è stato appurato che il ciclomotore utilizzato da Trovato per compiere lo scippo era di provenienza furtiva e pertanto è statosottoposto a sequestro. Il ragazzo, peraltro, oltre a confessare lo scippo consumato in serata, haammesso di essere l’autore di altri scippi commessi nei giorni precedenti. Per lo scippo consumato, il giovane è stato tratto in arresto in flagranza di reato e messo adisposizione dell’autorità giudiziaria, che ad esito dell’udienza di convalida, ha disposto l’applicazione nei suoi confronti della misura cautelare degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento