menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro storico, Mobilità Sostenibile: "Servono isole ambientali"

"All'interno di queste isole sarebbe consentito l'ingresso ai veicoli ma, essendo prioritaria la sicurezza, si possono inserire dissuasori della velocità" dichiara l'associazione catanese

Vivere in centro storico di Catania dovrebbe essere una esperienza positiva e gratificante, purtroppo la mancanza di sicurezza, di un ambiente salubre, di accessibilità agli spazi pubblici sta creando sempre più difficoltà a chi è residente, ai turisti che desiderano visitare la parte storicamente più significativa di Catania ed a chi svolge attività lavorative e commerciali all'interno di questo delicato spazio urbano. E' un dato acquisito che in tutta la città la maggioranza degli spostamenti è effettuata con mezzi di trasporto privato che nel raggiungimento delle destinazioni in centro storico causano un ulteriore danno alla salute dei cittadini, contribuendo ad un allarmante aumento dell'inquinamento acustico e ambientale. Per quanto riguarda lo spazio pubblico, la sempre più crescente necessità di aree di parcheggio, sottrae aree vitali per i residenti che gioverebbero al miglioramento della socialità ed alla qualità della vita.

"A peggiorare la situazione si aggiunge il dato che circa 2000 auto siano state abbandonate - afferma Mobilità Sostenibile-  in modo illegittimo dai proprietari, occupando non solo possibili stalli per il parcheggio, ma creando degrado e un danno ambientale rilevante. La sicurezza degli utenti che si muovono a piedi, una migliore qualità dell'ambiente, un'adeguata pianificazione delle aree dedicate ai parcheggi consentirebbe a tutti di vivere il centro storico di Catania nel modo migliore. L'intervento più opportuno da attuare sarebbe la realizzazione delle Isole ambientali, descritte come una delle soluzione proposte nel Pgtu (Piano generale del traffico di Catania, 2012). La riqualificazione della città e del centro storico potrebbe avvenire tramite il recupero della funzione sociale della strada. Molte aree urbane che inglobano la rete stradale locale, e che sono circondate da strade principali, possono essere trasformate in isole ambientali".

"All'interno di queste isole sarebbe consentito l'ingresso ai veicoli ma, - continua l'associazione - essendo prioritaria la sicurezza dei pedoni, si possono inserire dissuasori della velocità al fine di indurre i veicoli a rallentare. Condizione necessaria questa per creare maggiore sicurezza per anziani, bambini, ciclisti ed utenti più deboli. I residenti inoltre dovrebbero avere la possibilità di utilizzare alcuni stalli di parcheggio riservati che consentirebbero una gestione migliore dello spazio".

"Crediamo che l'amministrazione abbia il dovere di considerare questa come una soluzione,- continua Mobilità Sostenibile - fra l’altro già tecnicamente studiata e analizzata nel PGTU, che attualmente è il nostro piano del traffico anche se in verità non è stato ancora reso esecutivo, pur essendo lo strumento più idoneo per migliorare la vita di chi abita il centro storico di Catania"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento