menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Cgil etnea si prepara al quarto congresso provinciale

Antonella Distefano, che annuncia l’appuntamento di domani, mercoledì 10 ottobre, a partire dalle 9, alla masseria Santa Lucia, a Motta Santa Anastasia

“Ci apprestiamo a svolgere questo quarto congresso provinciale con rinnovato slancio ed entusiasmo, consapevoli delle nostre radici, della pesante crisi identitaria e politica che da circa venti anni attraversa l’Italia, convinti di dover parlare meglio alle nuove generazioni”.

Così, esordisce la segretaria generale Flc Catania Antonella Distefano, che annuncia l’appuntamento di domani, mercoledì 10 ottobre, a partire dalle 9, alla masseria Santa Lucia, a Motta Santa Anastasia con il quarto congresso provinciale della Flc Cgil Catania, Il sindacato dei lavoratori della Conoscenza, che riunisce il mondo della scuola, università, ricerca, formazione professionale e l’alta formazione musicale (Afam).

Saranno presenti, tra gli altri, Francesca Ruocco, segreteria nazionale Flc Cgil, Giacomo Rota, segretario generale Cgil, Graziamaria Pistorino, segretaria regionale Flc Cgil Sicilia, Antonella Distefano, segretaria generale Flc Cgil Catania. La Flc Cgil Catania, con i suoi 3400 iscritti, si conferma il sindacato più rappresentativo in tutti comparti, dato emerso anche ad esito delle ultime elezioni Rsu, e che neppure quindici giorni fa ha inaugurato la nuova sede definitiva del sindacato, in via Armando Diaz, 70, cioè frutto di un acquisto, raggiungendo un obiettivo che il tutto il gruppo dirigente si era prefissato.

“Sono orgogliosa di avere contributo con tutto il mio gruppo di lavoro a dare una casa ai lavoratori della Conoscenza – commenta Antonella Distefano – Un luogo simbolo non solo dove trovare risposte a quesiti e situazioni personali, ma dove poter portare avanti idee, proposte e progetti”. “Il 21 settembre scorso abbiamo completato le assemblee congressuali – prosegue – siamo contenti che molte delle nostre proposte siano state inserite nel documento della nostra segretaria nazionale Susanna Camusso. Noi per quanto ci riguarda torneremo a mettere al centro del dibattito, il diritto allo studio, la crescita professionale e della ricerca, focalizzando sui temi del tempo pieno, l’edilizia scolastica, il precariato, organici più saldi e più solidi: sono queste le nostre battaglie, questa la nostra carta di identità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo: come eliminarlo

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento