rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

La Cgil etnea condanna l'invio di armi in Ucraina

Lo ha detto il segretario della Camera del lavoro di Catania, Carmelo De Caudo, a margine dell'incontro: "Verso il 25 aprile: L'Italia ripudia la guerra"

"Siamo di fronte ad una guerra criminale e la Cgil ha espresso fin dall'inizio la propria posizione di contrarieta' all'invio di armi, nella logica di evitare che cio' alimentasse l'escalation del conflitto". Lo ha detto il segretario della Camera del lavoro di Catania, Carmelo De Caudo, a margine dell'incontro "Verso il 25 aprile: l'Italia ripudia la guerra", organizzato dalla Camera del Lavoro del capoluogo etneo. Durante l'incontro è stato ribadito come la Cgil nazionale ha promosso una sottoscrizione per l'aiuto umanitario alle vittime della guerra in Ucraina e per l'accoglienza dei profughi in Europa e in Italia. I fondi sono destinati esclusivamente a finalità umanitarie attraverso sindacati locali, entità e associazioni di assoluta garanzia che già operano nel campo dell'aiuto umanitario. L'Iban del conto corrente dedicato, intestato a Cgil Nazionale con causale Emergenza Ucraina, è IT18Y0103003201000007777787.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil etnea condanna l'invio di armi in Ucraina

CataniaToday è in caricamento