Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

La Cgil mette le proprie strutture a disposizione dei profughi afghani

Il segretario regionale sottolinea la necessità di corridoi umanitari per i profughi e auspica che “gli stati affrontino la questione dell’accoglienza senza ipocrisie e incongruenze, perché non c’è nessuno che in questo momento può tirarsi indietro”

Foto archivio Nas Sigonella

La Cgil siciliana offre la propria collaborazione ai sindaci e alle associazioni no profit perché sia assicurata l’accoglienza dei profughi afghani. Il sindacato annuncia di voler mettere  le proprie strutture a disposizione per contribuire alla realizzazione di tutte le iniziative e gli adempienti che si renderanno necessari. Il segretario generale del sindacato, Alfio Mannino, in una nota sottolinea “l’eccezionalità e la gravità della situazione che si è determinata, che richiede- dice- il massimo impegno di tutti di fronte a quella che si presenta come una crisi pesantissima con risvolti umanitari di portata enorme . E’ giunto il momento – aggiunge- di tirare fuori tutta l’umanità di cui siamo capaci, anche da parte di chi non bazzica spesso con questa attitudine. I dolenti volti di donne, bambini, uomini in fuga dalla propria terra- rileva Mannino- ci dicono che questa crisi colpisce i nostri valori e rende necessario andare oltre la solidarietà con il pieno sostegno ”. Mannino sottolinea la necessità di corridoi umanitari per i profughi e auspica che “gli stati affrontino la questione dell’accoglienza senza ipocrisie e incongruenze, perché non c’è nessuno che in questo momento può tirarsi indietro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil mette le proprie strutture a disposizione dei profughi afghani

CataniaToday è in caricamento