Chiedono dei "pippotti" di cocaina a un carabiniere vicino la casa di un pusher

Lo spacciatore è finito in manette mentre i suoi clienti "sbadati" sono stati segnalati alla prefettura

Un episodio davvero "curioso" ma che ha portato i carabinieri della compagnia di Fontanarossa ad avere le conferme che cercavano. I militari infatti aveva osservato con attenzione i movimenti vicino all'abitazione del 53enne Gaetano Condorelli. Un via vai che ha portato i carabinieri a compiere una perquisizione a casa dell'uomo. Durante i controlli un carabiniere, rimasto sull'uscio di casa, ha visto dinanzi a sé tre ragazzi tutti ventenni che gli hanno chiesto dei pippotti di cocaina.

Gaetano CONDORELLI-2

Una circostanza che ha portato Condorelli ad ammettere le sue responsabilità e ad indicare ai militari il nascondiglio dove teneva 50 grammi di cocaina, 30 grammi di marijuana e 1.000 euro in contanti. L'uomo è stato arrestato per spaccio, la droga e il denaro sequestrati e i clienti “sbadati” identificati e segnalati alla Prefettura. Adesso Condorelli è agli arresti domiciliari in attesa della direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento