rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Trecastagni

Farmaci scaduti, lavoratori in nero e mancate autorizzazioni: chiusa casa di riposo

I carabinieri hanno constato la mancanza dei requisiti organizzativi e funzionali previsti dell’assessorato regionale agli enti locali, nella struttura di corso Sicilia, a Trecastagni

I carabinieri di Trecastagni, insieme al Nas, al Nil ed ai tecnici dell'azienda sanitaria locale del capoluogo etneo, hanno ispezionato un casa famiglia di Trecastagni con due sedi, una delle quali senza autorizzazioni comunali. C'erano inoltre delle confezioni di farmaci non più idonei alla somministrazione perchè scaduti, all'interno della medicheria di una delle due strutture. Trovati due lavoratori “in nero” e quattro irregolari, con contratto difforme alle effettive mansioni svolte, in entrambe le sedi.

Era stata poi omessa la comunicazione telematica alle autorità dei tredici anziani alloggiati, di cui quattro ospitati nella struttura abusiva. Inesistente il documento di valutazione dei rischi, in entrambe le strutture, la nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione nonché del medico competente per la sorveglianza sanitaria. I carabinieri hanno constato la mancanza dei requisiti organizzativi e funzionali previsti dell’assessorato regionale agli enti locali, nella struttura di corso Sicilia, a Trecastagni.

Le confezioni di medicinali scaduti sono state sequestrate, mentre sono state elevate ammende e sanzioni amministrative per un valore complessivo di 23.500 euro e recuperati contributi e premi assicurativi per un cifra pari a 3.200 euro. La titolare della casa famiglia, una 60enne del posto, oltre ad essere stata denunciata, dovrà provvedere a proprie spese al trasferimento dei quattro anziani in una struttura autorizzata poiché per la sede abusiva è stata disposta la sospensione dell’attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci scaduti, lavoratori in nero e mancate autorizzazioni: chiusa casa di riposo

CataniaToday è in caricamento