Chiusa al transito un tratto della provinciale 70 nei pressi del Simeto

Il tratto di strada risulta non idoneo alla circolazione a causa di avvallamenti e deformazioni del piano viabile

Resterà chiusa al transito con decorrenza immediata e a tempo indeterminato, in entrambi i sensi di marcia, il tratto della strada provinciale 70 II, compreso tra la strada provinciale 207 e il Fiume Simeto, ad esclusione dei residenti e dei proprietari di fondi agricoli. L’arteria stradale lunga 7,230 chilometri ha origine dall’innesto con la Strada provinciale 69 II, in contrada Sigonella, sino al Fiume Simeto.

Per i due chilometri di strada interdetti alla circolazione è stata emessa un’ordinanza di chiusura al transito necessaria per garantire la sicurezza degli utenti, durante l’esecuzione degli interventi di manutenzione. Il tratto di strada risulta, infatti, non idoneo alla circolazione a causa di avvallamenti e deformazioni del piano viabile riscontrati dai tecnici della Città metropolitana di Catania (ex Provincia) I conducenti dei veicoli diretti nei fondi agricoli limitrofi al tratto interessato potranno transitare rispettando il limite massimo di velocità di 20 chilometri orari e dovranno, inoltre, mantenere un comportamento prudente in conseguenza della segnaletica verticale di pericolo. La segnaletica sarà realizzata e collocata dalla Pubbliservizi S.p.A. su disposizione dell’ufficio Manutenzione della Città metropolitana di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento