Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

A Caltagirone chiude anche il cimitero: stretta sugli ambulatori

Lo prevede una nuova ordinanza firmata oggi dal sindaco Gino Ioppolo

Stretta su ambulatori e studi medici all'interno dei condomini a Caltagirone, in provincia di Catania. Lo prevede una nuova ordinanza firmata oggi dal sindaco Gino Ioppolo.

"Al fine di controllare il flusso del pubblico che si registra negli ambulatori sanitari dei medici di base e dei pediatri che si trovano nei condomini, nonché quello che si registra negli studi medici di radiologia, analisi cliniche e dentisti, collocati nell'ambito di condomini e non - precisa l'ordinanza - i titolari degli studi e i cittadini devono rispettare l'obbligo generale della distanza interpersonale di almeno un metro. Pertanto, è vietato sostare negli spazi comuni dei condomini (scale, androni, pianerottoli) superando questo limite".

Il provvedimento, richiamandosi alle ulteriori restrizioni disposte dal Governo sino al 25 marzo, ribadisce la chiusura dei mercati e l'apertura di edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie con il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Quanto alle attività di ristorazione, restano consentite soltanto quelle con consegna a domicilio. Raccomandato il ricorso a forme di lavoro agili e a distanza. L'amministrazione comunale ha deciso la chiusura al pubblico del Giardino pubblico e del cimitero, in quest'ultimo caso anche in conseguenza della sospensione dei riti funerari disposta per l'intero territorio nazionale. "L'obiettivo - ribadisce Ioppolo - è far sì che tutti restino a casa, limitando gli spostamenti ai casi indifferibili. Si tratta di inevitabili rinunce, che tutti siamo chiamati a fare, mostrando piena unità di intenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Caltagirone chiude anche il cimitero: stretta sugli ambulatori

CataniaToday è in caricamento