rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Chiuso il cerchio sui tentati omicidi a Riposto: arrestati tre pregiudicati

I carabinieri della Compagnia di Giarre hanno fermato Luigi Falzone, 25 anni, Liborio Previti, 33 anni e Giuseppe Castorina, 34 anni, tutti pregiudicati e residenti tra Riposto e Mascali, con l'accusa di tentato omicidio e porto illegale di armi comuni da sparo

Chiuso il cerchio sui tentati omicidi dei giorni scorsi a Mascali e Riposto. I carabinieri della Compagnia di Giarre hanno fermato Luigi Falzone, 25 anni, Liborio Previti, 33 anni e Giuseppe Castorina, 34 anni, tutti pregiudicati e residenti tra Riposto e Mascali, con l'accusa di tentato omicidio e porto illegale di armi comuni da sparo.

Dalle indagini sui due agguati avvenuti lo scorso 6 luglio che causarono il ferimento di Sebastiano Flori, 38 anni, pregiudicato vicino al clan Laudani, gli investigatori hanno ricostruito anche il tentato omicidio nei confronti di Luigi Falzone. Due episodi strettamente collegati: a partecipare con Previti e Castorina alla 'gambizzazione' di Flori, secondo gli inquirenti fu proprio Falzone, vicino con gli altri due complici alla famiglia mafiosa dei Santapaola, poi divenuto a sua volta vittima di un attentato presso la propria abitazione. La dinamica dei fatti è stata ricostruita dagli inquirenti grazie all'analisi delle intercettazioni telefoniche nel corso delle quali Flori avrebbe raccontato di aver riconosciuto i propri sicari, tra  cui lo stesso Falzone.

"E' un territorio molto difficile, ma le forze dell'ordine in sinergia tra loro sono sempre presenti ed è al momento da escludere che possa verificarsi una vera e propria guerra di mafia. A monte di questi arresti - ha precisato il Procuratore Giovanni Salvi -ci sono infatti specifiche attivià di indagine avviate da mesi che continueranno anche in futuro. In questo caso siamo intervenuti tempestivamente per evitare conseguenze più gravi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso il cerchio sui tentati omicidi a Riposto: arrestati tre pregiudicati

CataniaToday è in caricamento