menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura punto nascite di Paternò, Comitato: "Cronaca di una morte annunciata"

"Altro che salvaguardia della salute dei cittadini. Per mesi, ci siamo battuti affinché venisse ripristinato un principio di giustizia e sicurezza legato al mantenimento del Reparto di Ostetricia e Ginecologia del Santissimo Salvatore". E' la denuncia del Comitato Ospedale

"La notizia della chiusura del Punto nascite di Paternò è la cronaca di una morte annunciata da una politica (locale e nazionale) miope, inerme e inconcludente che nel corso degli anni non ha nascosto i suoi giochi di potere e di interessi economici. Altro che salvaguardia della salute dei cittadini. Per mesi, ci siamo battuti affinché venisse ripristinato un principio di giustizia e sicurezza legato al mantenimento del Reparto di Ostetricia e Ginecologia del Santissimo Salvatore". E' la denuncia del Comitato Ospedale.

"Nel corso della recente visita del direttore generale dell’Asp, Ida Grossi, all’ospedale di Paternò - continua la nota- al quale erano presenti sindaco, vice-sindaco e primario del Reparto, era già stata comunicata la chiusura del Punto nascite: mortificante, grottesco e inaccettabile il silenzio che ne è seguito. Riteniamo che in questa vicenda vi siano molteplici colpe: compresa quella di aver visto l’attuale classe dirigente restare inerme rispetto a quello che stava accadendo. Chiediamo alla popolazione paternese uno sforzo: quello di non abbandonare la battaglia per la difesa dell’ospedale. Oggi, dopo mille anni di storia, hanno portato via il Punto nascite: la prossima volta, a quale Reparto toccherà? L’azione mirata della malapolitica di smantellare l’ospedale è appena cominciata".

"L’assessore regionale Lucia Borsellino sembra dimenticare troppo in fretta la recente tragedia di Catania - conclude la nota - lasciando ancora attivi Punti nascita del comprensorio totalmente assenti di qualsiasi requisito di sicurezza previsti nel Decreto di riordino degli stessi Punti nascita: alludiamo all’Utin ed al centro trasfusionale, in mancanza dei quali la distanza dagli ospedali attrezzati più vicina diventa determinante e di vitale importanza. Paternò, però, è stato deciso che deve chiudere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento