Da Cibali a Barriera, centro sociale si sposta: chiesto blocco trasferimento

La sede è stata sempre in via Galermo 254. Adesso l'amministrazione ha deciso di operare il trasferimento. "Scelta grave per gli abitanti di Cibali" dichiara il consigliere della IV circoscrizione Rosario Sirna, pronto ad annunciare battaglia

Il centro sociale situato a Cibali, via Galermo 254, sta per cambiare sede. Verrà infatti trasferito nel quartiere Barriera. Una scelta, questa, alla quale si è opposto il consigliere della IV circoscrizione Rosario Sirna, che ha inviato una lettera al presidente della municipalità S.Giovanni Galermo, Trappeto, Cibali, Emanuele Giacalone.

Oggetto della discussione: bloccare il trasferimento dei locali a Barriera. La scelta di apportare questo cambiamento era già stata intrapresa dalla precedente amministrazione, come precisa lo stesso Sirna, che aggiunge:"Chiedo di intervenire unitamente al nostro Consiglio presso l'Assessore ai servizi sociali, affinchè il tutto venga bloccato e ridiscusso"

"La posizione attuale dei locali - prosegue Sirna - non è stata mai ottimale per gli abitanti di Cibali, ma se addirittura la sede viene ulteriormente spostata la situazione diventa veramente grave".

Motivo della protesta risiede nel fatto che la locazione attuale, conclude Sirna "garantisce la centralità tra Cibali-San Giovanni Galermo e Barriera, posizione che andrebbe persa spostando gli uffici ancora più a nord". Possibile anche un raccolta firme come annuncia lo stesso consigliere, il tutto per "mantenere in vita l'attuale sede di Via Galermo, l'unica tra i quartieri Cibali, San Nullo e San Giovanni Galermo"consigliere Rosario Sirna-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento