menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cibali, emergenza sicurezza tra via Beccaria e via Impallomeni

I cittadini del quartiere hanno segnalato l'elevata pericolosità dell'incrocio e la commissione comunale alla viabilità si è recata sul posto per verificare la situazione

Più sicurezza all’incrocio tra via Vivante e via Impallomeni con un potenziamento dei controlli nelle vicine vie Beccaria ed Ala. In accoglimento della petizione degli abitanti del quartiere la commissione comunale alla Mobilità si è recata in sopralluogo sul posto.

"Si tratta di uno dei principali snodi viari tra il quartiere di Cibali, piazza Santa Maria di Gesù e il viale Mario Rapisardi - afferma il presidente della commissione alla Viabilità Giuseppe Castiglione- non bisogna dimenticare che qui c’è la caserma dei vigili del fuoco, lo stadio Angelo Massimino, la casa circondariale e molti istituti scolastici. Il risultato è che, in tutto il rione, il traffico è sempre molto copioso e, senza un piano viario adeguato, qui ci sarà sempre il caos".

Si comincia dall’incrocio nei pressi di via Vivante dove il senso unico di marcia in via Impallomeni rischia di causare molti incidenti stradali. "La gente imbocca via Impallomeni in controsenso per raggiungere piazza Lanza evitando il traffico in via Vivante- spiega il consigliere comunale Giuseppe Catalano-. Qui gli incidenti stradali succedono con una preoccupante puntualità: un attimo di disattenzione, la precedenza non data, una manovra sbagliata e si verifica il tamponamento. Il traffico si paralizza, si formano le code e il traffico va in tilt".

Nel corso dell’incontro, a cui hanno preso parte anche i consiglieri comunali Trichini, Zappalà, Tringali, Saglimbene e Porto sono state ascoltate tutte le proposte e le richieste dei componenti della commissione alla Mobilità. L’ex presidente della commissione alla Mobilità Carmelo Sofia ha rimarcato la necessità di potenziare i controlli tra via Beccaria e via Vivante.

"Dal giorno alla notte in questa parte di Catania la viabilità resta sotto l’attenzione di associazioni e comitati cittadini che ci hanno segnalato un lungo elenco di problemi. Se la mattina il traffico procede a rilento, quando cala il buio l’alta velocità rappresenta un grosso problema che toglie il sonno ai residenti. Il senso unico di marcia in via Impallomeni,invece, è stata una decisione dettata dalla necessità di evitare altri incidenti nella vicina via Ala dove il Brt imbocca la strada e, causa gli angoli ciechi, non riesce a vedere le auto che sopraggiungono".

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente della commissione al Bilancio Vincenzo Parisi che rimarca come in via Ala sia necessario intervenire subito per mettere in sicurezza la corsia riservata al Brt. "Ci troviamo a pochi passi dalla casa circondariale e con un enorme edificio abbandonato da cui vengono giù intonaci e calcinacci che finiscono in strada. L’emergenza sicurezza in via Ala è troppo evidente per non prenderla nella giusta considerazione. Transenne e reti protettive non sono una soluzione accettabile visto che oggi la corsia del Brt è chiusa al traffico ed è solo un parcheggio per i residenti della zona".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento