Cibali, futuro dell'ex scuola Meucci: "L'amministrazione deve fare chiarezza"

L'appello è lanciato dal consigliere della quarta municipalità, Rosario Sirna. "In quale parte di Cibali dovrebbe essere trasferito il plesso e come? Si sta considerando l'atavica carenza di parcheggi della zona?": questi alcuni dei quesiti sollevati

Con l'anno nuovo l’istituto comprensivo “De Roberto” (ex Meucci) di via Sabato Martelli Castaldi dovrebbe diventare la sede della sezione del Tribunale del Lavoro. Non esiste però l'assoluta certezza sul destino del plesso scolastico di Cibali, tanto che resta obbligatorio l'uso del considizionale. Per tale motivo il consigliere della quarta municipalità, Rosario Sirna, chiede di fare chiarezza sulla questione.

“Finora dall’amministrazione comunale non abbiamo avuto nessun tipo di notizia ufficiale. Le uniche informazioni le abbiamo acquisite attraverso gli organi di stampa - dichiara Sirna".

"Nel quartiere di Cibali la preoccupazione è tanta - continua il consigliere della circoscrizione Cibali-Trappeto Nord- San Giovanni Galermo - Centinaia di alunni e genitori temono di perdere definitivamente l’unica scuola del quartiere e nonostante la cancellazione amministrativa della “Corridoni-Meucci” questo plesso, ancora oggi, accoglie molti studenti e rappresenta comunque un simbolo di Cibali che ora rischia di essere definitivamente cancellato".

Le parole dell'assessore Scialfa, nelle ultime dichiarazioni rilasciate, hanno garantito la presenza nel futuro prossimo di almeno "un plesso scolastico all'interno del quartiere".

Il consigliere Sirna chiede però ulteriore chiarezza da parte dell'amministrazione: "Chiediamo a Palazzo degli Elefanti di salvaguardare questo istituto e fare definitivamente chiarezza sulla questione con un piano di interventi dettagliato nero su bianco. Un progetto chiaro che chiediamo sia esposto rapidamente dall’assessore Scialfa attraverso precisi atti al Consiglio Circoscrizionale e che descriva accuratamente modalità e tempistiche dell’eventuale spostamento del Tribunale del Lavoro o di altri uffici nei locali dell'ex scuola Meucci di via Sabato Martelli Castaldi. Un passaggio che- ha ribadito l’assessore sempre e solo sulla stampa- non pregiudicherebbe il diritto dei ragazzi del rione di usufruire di un presidio scolastico. Ma allora in quale parte di Cibali dovrebbe essere trasferito il plesso e come? Per ora nessuna sicurezza, quante stanze saranno necessarie, quanti dipendenti del tribunale si sposteranno a Cibali, si sta considerando l'atavica carenza di parcheggi della zona? L’unica certezza,invece, sarà la drastica diminuzione delle domande di iscrizione da parte dei genitori preoccupati per il futuro dei propri figli."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento