menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Camion di Panini

Camion di Panini

Cibali e scogliera: antibusivismo contro camion dei panini

Due distinte operazioni sono state condotte dalla squadra Annonaria della Polizia Municipale per contrastare il fenomeno dell'abusivismo commerciale sul territorio

Due distinte operazioni, attuate su disposizione del sindaco Raffaele Stancanelli e dell'assessore alle Attività Produttive Franz Cannizzo, sono state condotte dalla squadra Annonaria della Polizia Municipale per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale sul territorio comunale. Reato particolarmente attivo con la cosiddetta vendita di "panini e patatine fritte" su camion quasi sempre senza i requisiti igienico-sanitari necessari.

La prima operazione è stata condotta ieri sera con il coordinamento dell'assessore Franz Cannizzo ed eseguita dal comandante del Corpo dei Vigili Urbani, Alessandro Mangani e dei suoi uomini. L’intervento ha consentito di fermare un operatore, in Piazza Santa Maria Ausiliatrice nel quartiere di Cibali. Al titolare è stato elevato il verbale e sequestrato il camion perché trovato senza alcuna autorizzazione per l'abilitazione alla somministrazione di alimenti (una vera e propria "patente" che si ottiene con la frequenza a un corso e un successivo esame alla Camera di Commercio). L’uomo era sprovvisto, anche, di licenza amministrativa e autorizzazione sanitaria, documenti che il camion deve possedere per conservare alimenti destinati al consumo.

La seconda operazione di contrasto all’abusivismo si è svolta in via Medea, nella zona della scogliera, dove un'altra attività di "camion di panini" è risultata abusiva, in quanto mancante dell'autorizzazione e di altri documenti necessari per l'attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Inoltre, il titolare è accusato anche di occupazione abusiva di suolo pubblico. Il mezzo è stato  sequestrato e, in questo, caso dato provvisoriamente in custodia al proprietario, in quanto l’attività commerciale veniva esercitata su area privata.

Il sindaco Raffaele Stancanelli, che ha seguito costantemente le operazioni tramite l’assessore alle attività produttive, ha sottolineato l’importanza di tutelare la legalità nel commercio e a questo proposito ha ribadito: “Occorre garantire quanti operano nelle regole e allo stesso tempo fare un salto di qualità che consenta agli operatori abusivi, che desiderino iniziare un percorso di legalità, di usufruire delle conoscenze e degli strumenti per mettersi in regola. Su questo – ha aggiunto il sindaco Stancanelli- l'amministrazione non mancherà di fare la sua parte per venire incontro alle esigenze di chi vuole rientrare nei ranghi della legalità”.

Da parte sua l’assessore alle attività produttive Franz Cannizzo ha dichiarato: "L’abusivismo arreca danni ai commercianti che lavorano nella legalità e all’erario per l’evasione di tasse e tributi. Queste operazioni di contrasto che proseguiranno anche nei prossimi giorni, mai compiute prima a Catania, hanno portato al sequestro di una quindicina di mezzi mobili. E' opportuno evidenziareha aggiunto l’Assessore- che durante questi blitz sono stati scoperti, da parte di squadre dell'Enel, che affiancano sempre quelle Annonarie della Polizia, anche furti di energia elettrica; azione che è bene ricordare comporta la denunzia penale d’ufficio alla Procura della Repubblica e all'Agenzia delle Entrate”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento