menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cimitero allagato, Tomarchio: "Una vergogna che si ripete a distanza di un anno"

"Senza un sistema un sistema di condutture sotterranee efficiente, le tombe torneranno ad allagarsi" denuncia il presidente della commissione bilancio

"Forse l’amministrazione ha poca memoria oppure non riesce a rendersi conto della reale entità del problema perchè è impossibile che, a distanza di un anno, gran parte delle tombe nell’area dedicata a San Francesco D’Assisi nel cimitero centrale Catania siano ancora completamente allagate". Il presidente della commissione bilancio Salvatore Tomarchio denuncia così un altro allagamento verificatosi dopo il maltempo dei giorni scorsi.

"Uno scenario che fa da contorno alla disperazione dei parenti - continua Tomarchio-  che si ritrovano la bara del defunto che galleggia in mezzo a 10-20 cm d’acqua. Probabilmente tutto è dovuto all’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito Catania agli inizi di Dicembre ma è assolutamente inconcepibile che dopo promesse, rassicurazioni e piani di lavoro il problema si ripresenta puntale in tutta la sua drammaticità. In qualità di presidente della commissione al Patrimonio ho raccolto le proteste, le lamentele e le richieste di intervento da parte di cittadini che hanno sborsato migliaia di euro per ritrovarsi alla fine un enorme acquario di marmo e vetro. I primi sentori che qualcosa qui non andasse si erano avuti nei giorni precedenti. Appena i familiari hanno fatto rimuovere le lastre di marmo dalle tombe c’è stata la drammatica sorpresa.

"L’intervento delle pompe idrovore, da parte degli operai comunali, non fa altro che aggiungere la beffa al danno perchè, senza un sistema di condutture sotterranee efficiente, le tombe torneranno ad allagarsi ancora tra la rabbia della gente. Intanto la tensione resta alle stelle - conclude Tomarchio-  e il Comune non dà risposte adeguate. E’ bene ricordare che è stato Palazzo degli Elefanti a concedere regolare richiesta alle persone per costruire qui una tomba. Autorizzazioni date, probabilmente, con troppa approssimazione ed oggi decine di bare sono sporche di fango e danneggiate dall’acqua".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo: come eliminarlo

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento