Circolare sgomberi del Viminale, Sunia: "Aggraverà le condizioni dei più poveri"

o sostiene Giusi Milazzo, segretaria provinciale del Sunia di Catania, il sindacato degli inquilini, che in una nota sottolinea la "gravità di un atto compiuto dal Ministro dell'Interno, contro i più poveri ed i senza tetto"

"Esiste per tutti un diritto all’abitare ed al vivere in una casa civile e con un affitto sostenibile. L'accelerazione degli sgomberi voluta del Governo, non farà altro che aggravare la condizione di vita dei più poveri". Lo sostiene Giusi Milazzo, segretaria provinciale del Sunia di Catania, il sindacato degli inquilini, che in una nota sottolinea la "gravità di un atto compiuto dal Ministro dell'Interno, contro i più poveri ed i senza tetto".

"La circolare del Ministro degli Interni dall'1 settembre 2018, che sostituisce quella emanata un anno fa dall’allora ministro Minniti, parte infatti dal presupposto che la proprietà privata va tutelata, ma non tiene conto che in mancanza di soluzione d'alloggio, trasforma definitivamente i più fragili in invisibili. L'accelerazione degli sgomberi degli immobili privati sembra oggi essere l’unica misura adottata dal Governo in tema di disagio abitativo. È evidente che per il Governo è più importante dare una risposta alla grande proprietà immobiliare che cerca di affrontare organicamente un problema che riguarda, tra emergenza e cronicità, milioni di cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento