Città Insieme: lavori ristrutturazione ex Teatro Coppola

Il 16 dicembre scorso attori, maestranze ed operatori dello spettacolo hanno riacceso i riflettori sull'ex Teatro Coppola nel quartiere Civita, occupandolo per trasformarlo in "Teatro dei Cittadini"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Il 16 dicembre scorso attori, maestranze ed operatori dello spettacolo hanno riacceso i riflettori sull'ex Teatro Coppola nel quartiere Civita, occupandolo per trasformarlo in "Teatro dei Cittadini".

Secondo quanto si apprende dagli organi di stampa, l'edificio sito in Via del Vecchio Bastione n° 9, che a partire dal 1821 ospitò il primo teatro comunale e che venne poi quasi completamente distrutto dai bombardamenti del 1943, sarebbe dovuto diventare sala prove per l'orchestra del Teatro Massimo "Vincenzo Bellini".

A questo scopo vennero stanziati 224.702,67€ per dei lavori di ristrutturazione che sarebbero stati consegnati il 3 maggio 2005 e che si sarebbero dovuti concludere il 3 luglio dell'anno successivo. E' questo infatti quanto tutti i cittadini possono leggere alzando gli occhi sul cartello di avviso rimasto affisso sulla facciata dell'ex Teatro Coppola.

La domanda sorge allora spontanea: che fine hanno fatto questi soldi pubblici? Sono stati spesi oppure no? I lavori sono stati mai avviati? E se sì, come mai «il progetto è stato sospeso e il cantiere abbandonato», come recita il Manifesto degli occupanti?

Riteniamo che l'Amministrazione abbia il dovere di rispondere a queste domande, magari esponendo anche quelli che erano i progetti - se mai li ha avuti davvero - per questo storico edificio.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento