Cronaca

Città metropolitane bocciate dall'Ars, la delusione di Bianco: "E' un errore"

"Catania otterrà cento milioni di euro per progetti comunitari indirizzati su due linee di credito: Smart cities e mobilità e disagio sociale". Lo aveva annunciato Bianco qualche giorno fa. E, invece, non sarà così

“Catania otterrà cento milioni di euro per progetti comunitari indirizzati su due linee di credito: Smart cities e mobilità e disagio sociale, grazie a un Programma operativo nazionale (Pon) dedicato alle città metropolitane, in vista della programmazione europea 2014-2020”.
Lo aveva annunciato il sindaco Enzo Bianco al termine del vertice a Roma tra i ministri della Coesione territoriale e degli Affari regionali, Carlo Trigilia e Graziano Delrio, e i sindaci delle quattordici città metropolitane, tra i quali Giorgio Orsoni (Venezia), Virginio Merola (Bologna), Massimo Zedda (Cagliari), Marco Doria (Genova), Luigi de Magistris (Napoli) e Leoluca Orlando (Palermo).

Ma, invece, è arrivata la bocciatura della norma sulle città metropolitane da parte dell’Ars. A Bianco non rimane che commentare: “Si tratta di un errore clamoroso, di un atteggiamento incomprensibile che sa di ripicca, di scontri politici che passano sulla testa della gente in un clima di assoluta irrazionalità”.

“La Sicilia – ha aggiunto Bianco - per una volta,aveva l'occasione di varare un provvedimento innovativo come quello che istituisce le città metropolitane prima del resto del Paese, e invece l'ha perduta in maniera incredibile e sulla base di ragionamenti assolutamente inconsistenti. È indispensabile adesso correre subito ai ripari, nell'interesse dei Siciliani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitane bocciate dall'Ars, la delusione di Bianco: "E' un errore"

CataniaToday è in caricamento