rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Caltagirone

Cittadinanza italiana a due fratelli albanesi a Caltagirone da 14 anni: "Testimoni del volto ospitale della nostra comunità"

Da oggi i fratelli Donald e Klajdi Harizaj, 27 e 24 anni, albanesi di Valona, sono cittadini italiani. "La vostra esperienza è la testimonianza del volto accogliente della nostra comunità, che voi, con il vostro impegno, contribuite a far crescere" - ha detto il sindaco Fabio Roccuzzo

A Caltagirone da 14 anni, da oggi i fratelli Donald e Klajdi Harizaj, 27 e 24 anni, albanesi di Valona, sono cittadini italiani. Nel proprio ufficio a palazzo municipale, il Fabio Roccuzzo ha ufficialmente conferito loro la cittadinanza del nostro Paese, concludendo così l’iter cominciato con la loro richiesta e sfociato nel decreto prefettizio di riconoscimento del nuovo status.

“Siamo felici per avere raggiunto questo traguardo – hanno detto all’unisono i due fratelli, che erano accompagnati per l’occasione dalla madre Fetie e dalla fidanzata del più grande, la 22enne Manu – In Italia ci troviamo bene e Caltagirone è ormai la nostra casa. Con la cittadinanza italiana si rafforza il legame con questo Paese che ci ha bene accolti”.

Donald, dopo avere conseguito il diploma al Liceo artistico “Luigi Sturzo”, è stato assunto in un noto hotel a Venezia, per poi rientrare a Caltagirone, dove, da qualche anno, lavora nel ristorante stellato “Coria”. Klajdi, diplomato al Commerciale “Majorana – Arcoleo”, adesso frequenta un corso di informatica nella nostra città. Quanto al futuro, entrambi lo immaginano in Italia. “Sono contento per voi – ha dichiarato il sindaco Roccuzzo – La vostra esperienza è la testimonianza del volto accogliente della nostra comunità, che voi, con il vostro impegno, contribuite a far crescere. Mi auguro che la vita possa regalarvi grandi soddisfazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadinanza italiana a due fratelli albanesi a Caltagirone da 14 anni: "Testimoni del volto ospitale della nostra comunità"

CataniaToday è in caricamento