Cronaca Piazza Dante / Via del Plebiscito

Sequestro beni al clan Cursoti: sigilli alla trattoria "Torre del Vescovo"

Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale etneo su richiesta del procuratore capo, Giovanni Salvi. Sigilli sono stati posti a un appartamento, alla trattoria nel rione Antico Corso, a due auto, a una moto e a conti correnti

Beni per oltre centomila euro sono stati sequestrati dalla Squadra mobile di Catania a Antonino Arena, 42 anni, ritenuto elemento di spicco della cosca dei Cursoti, fermato dalla polizia il 7 maggio del 2012 nell'ambito dell'operazione antimafia "Nuovo Corso".

Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale etneo su richiesta del procuratore capo, Giovanni Salvi. Sigilli sono stati posti a un appartamento, alla trattoria "Torre del Vescovo" di via del Plebiscito, nel rione Antico Corso, a due auto, a una moto, e a conti correnti.

Da indagini della squadra mobile, coordinate dalla Dda della Procura, è emerso come Arena collaborasse attivamente con il boss dei Cursoti per il rifornimento di sostanze stupefacenti, l'acquisto di armi e il pagamento degli avvocati e degli stipendi agli affiliati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro beni al clan Cursoti: sigilli alla trattoria "Torre del Vescovo"

CataniaToday è in caricamento