Duro colpo a racket delle estorsioni, nel mirino il clan Scalisi: 39 arresti

Le indagini hanno consentito di verificare come la "famiglia" sottoponeva sistematicamente ad estorsione la gran parte delle attività commerciali di Adrano, in primo luogo il mercato ortofrutticolo

La polizia di Stato di Catania, su delega della Dda della Procura, sta eseguendo un'ordinanza cautelare nei confronti di 39 presunti appartenenti al clan Scalisi di Adrano, collegato alla cosca Laudani di Catania.

I reati ipotizzati, a vario titolo, sono associazione mafiosa, traffico di droga, tentato omicidio, estorsione, rapina, furto, ricettazione, danneggiamento.

L'ordinanza eseguita dalla Squadra mobile di Catania e dal commissariato di Adrano, consente di disarticolare la cosca Scalisi, decapitandone i vertici.

Le indagini hanno consentito di verificare come la "famiglia" sottoponeva sistematicamente ad estorsione la gran parte delle attività commerciali di Adrano, in primo luogo il mercato ortofrutticolo.

Particolari sull'operazione saranno resi noti nel corso della mattinata. In aggiornamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento