Classifica Smart City: Catania penultima in Italia

La rilevazione è stata effettuata prendendo in esame diversi parametri tra cui la mobilità urbana, la gestione dei rifiuti, i servizi, la digitalizzazione

Trento è la città più sostenibile d'Italia mentre Catania latita in fondo alla classifica, penultima. E' quanto emerge dal recente rapporto Smart City Index 2020 di EY secondo cui le le città italiane "sono sempre più sostenibili ma aumenta il divario tra nord e sud". La città dell'Elefante riesce a scalvare soltanto Crotone tra i capoluoghi italiani e rappresenta l'emblema di un sud che arranca e ancora molto indietro rispetto a tante altre realtà del nord Italia.

I parametri rilevati per la classifica sono quelli riguardanti la mobilità sostenibile, le infrastrutture urbane, i trasporti pubblici, i servizi, i rifiuti e la digitalizzazione. Catania ancora non è "smart": l'addio di Eni per quanto concerne il car sharing, l'assenza massiccia di piste ciclabili, le lunghe file agli sportelli comunali, la gestione dei rifiuti e altri elementi hanno contraddistinto, in negativo, la città.

Ma è anche questione di abitudini dei cittadini. Tantissimi, pur essendoci la metro, prediligono il mezzo di trasporto privato. Le case dell'acqua ci sono ma non hanno fatto registrare il boom così come le colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, che sono circa 50 in città (ancora troppo poche).

Commenta Andrea D’Acunto, Mediterranean Government and Public Sector Leader di EY: "Da diversi anni le città nel nostro Paese si stanno evolvendo in maniera sensibile verso la sostenibilità, attivando diverse iniziative per essere a basso impatto ambientale, favorire la mobilità sostenibile e ridurre fenomeni come l’inquinamento atmosferico e il congestionamento del traffico. Dallo Smart City Index di EY emerge che alcuni indicatori negli ultimi anni sono cresciuti in maniera esponenziale soprattutto nelle città metropolitane di Milano, Torino, Bologna o nelle città medie del Nord. Se osserviamo la mobilità sostenibile, ad esempio, le auto elettriche ed ibride sono più che triplicate negli ultimi 4 anni registrando un aumento del 259% dal 2016; anche il parco circolante ha registrato una diminuzione di auto importante dal 2002 al 2018, solo Milano ha eliminato oltre 100.000 veicoli dalla città. E’ presente tuttavia ancora un grande divario con le città del Sud, ad eccezione di Lecce e Bari che si collocano tra le prime 50 nella classifica dedicata al tema della sostenibilità".

Per Catania, quindi, c'è ancora tantissimo da fare.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento