Codacons: "Regione e Ars si impegnino a migliorare la sanità"

"Il Governo regionale e l'Ars si impegnino a migliorare la sanità in Sicilia". Lo chiedono Francesco Tanasi, segretario nazionale Codacons e Nino Rizzo, direttore regionale del Dipartimento Sanita' dell'associazione consumatori

"Il Governo regionale e l'Ars si impegnino a migliorare la sanità in Sicilia". Lo chiedono Francesco Tanasi, segretario nazionale Codacons e Nino Rizzo, direttore regionale del Dipartimento Sanita' dell'associazione consumatori.

"Registriamo che ad oggi non esiste - affermano - nessuna azione del Governo regionale e dell'Ars per abbattere le lunghe liste d'attesa delle Asp e degli ospedali. Il diritto alla salute è riconosciuto dall'articolo 32 della Costituzione italiana, diritto che in Sicilia viene negato dalle assurde lungaggini della sanità pubblica. E' impensabile, infatti, che per una risonanza o mammografia occorra aspettare anche un anno, con evidenti danni per i cittadini che necessitano di controlli medici. Le lamentele in questo senso sono davvero numerosissime, bisogna agire dunque con celerità per trovare delle risposte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Secondo le segnalazioni che pervengono all'associazione - aggiungono -, uno dei problemi principali è rappresentato dall'inefficienza nel primo soccorso: il pronto soccorso si trasforma, infatti i una specie di limbo, in cui pazienti a volte anche gravi e troppo spesso scambiati per 'codici verdi' rimangono in attesa anche 10-12 ore. Non servono tagli ma una riorganizzazione totale e ben congegnata dell'intero sistema anche con l'impiego, come più volte il Codacons ha suggerito, di altri professionisti come i medici di famiglia o i medici della continuità assistenziale. Per far cio' urge l'intervento diretto del Governo regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento