Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Paternò

Si fingevano colf: drogavano e derubavano anziani

Le vittime erano prevalentemente anziani che vivevano da soli, adescati per strada attraverso una proposta di collaborazione domestica, ma che invece venivano derubati

I Carabinieri di Paternò, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Catania, Dottoressa Agata Consoli, hanno sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria 3 donne per truffa, furto e rapina. Le vittime erano prevalentemente anziani che vivevano da soli, adescati per strada attraverso una proposta di collaborazione domestica, ma che invece venivano derubati di soldi e oggetti di vario genere.

A seguito di indagini, sono state identificate le autrici ed è stato compreso il loro modus operandi.  In particolare la “colf” di turno, dopo aver acquisito la fiducia della vittima,  ed essersi introdotta in casa, l’induceva ad ingerire sostanze soporifere in grado di ridurla in stato di incoscienza e mettere a segno il colpo. 


In un caso, un anziano è stato addirittura ricoverato presso l’Ospedale a causa di un malore accusato dopo aver bevuto una bibita. La piena collaborazione delle vittime ha consentito, oltre all’individuazione delle donne, anche  il recupero di parte della refurtiva rinvenuta nell’abitazione di una di loro. Le arrestate, concluse le formalità di rito, sono state ristrette presso la Casa Circondariale di Catania Piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria etnea. Proseguono intanto le indagini per verificare la responsabilità delle donne in altri episodi analoghi, non denunciati, con l’invito alle eventuali vittime di rivolgersi ai Carabinieri di Paternò.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fingevano colf: drogavano e derubavano anziani

CataniaToday è in caricamento