rotate-mobile
Cronaca

Aci Castello, per il Sindaco "E-Distribuzione rallenta i lavori del collettore fognario"

Scandurra ha inoltrato una lettera al Ministero della Transazione Ecologica, alla Prefettura, alla Procura della Repubblica ed alla Corte dei Conti

"La Società E-Distribuzione rallenta i lavori e prolunga la consegna del collettore fognario al depuratore di Pantano d’Arci". È quanto dichiara in una nota il Sindaco di Aci Castello Carmelo Scandurra che ha inteso sottoporre la questione all’attenzione del Ministero della Transazione Ecologica e per conoscenza anche alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti e alla Prefettura, oltre alle autorità interessate. "I ritardi dei lavori che interessano in modo particolare gli interventi di spostamento dei sottoservizi - annuncia il primo cittadino - stanno inficiando non solo l’indispensabile miglioramento delle condizioni ambientali ma anche il superamento delle procedure di infrazione comunitaria e l’irrorazione di sanzioni pecuniarie a carico dello Stato. Nella missiva inoltrata al Ministero ho inoltre evidenziato che il perdurare dei ritardi sui lavori sta provocando non più sostenibili disagi alla viabilità cittadina e di collegamento con le vicine città di Catania e Acireale, nonché il permanere di una situazione di evidente inquinamento del mare e dell’annessa riserva marina protetta, con notevoli danni all’economia turistica". Scandurra chiede l’intervento del Ministero per consentire un 'accelerazione ai lavori e lenire i disagi per la popolazione residente e per i turisti. "La Regione Siciliana è l’ente appaltante dell’opera ma - conclude il sindaco - a subire i danni e i disagi causati da questi ritardi è l’intera comunità presente nel Comune di Aci Castello".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aci Castello, per il Sindaco "E-Distribuzione rallenta i lavori del collettore fognario"

CataniaToday è in caricamento