menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comitato per la Festa di Sant’Agata: incontro con i protagonisti

Molti i temi trattati: dalla legalità e sicurezza nella Festa, anche nel ricordo di chi non c’è più, all’importanza di questo grande evento per la città, dal ruolo delle associazioni agatine e delle Candelore, all’organizzazione dei portatori

“Un importante messaggio di confronto e di condivisione. Un ‘esperimento’ tentato per la prima volta e riuscito di cui siamo soddisfatti, un buon viatico che ci accompagna al clou della Festa”. Lo sottolineano Francesco Marano, presidente del Comitato per la Festa di Sant’Agata, con gli altri componenti Giuseppe Barletta, Carlo Zimbone, Roberto Giordano, Teresa Di Blasi, Filippo Donzuso e Mimmo Percolla, commentando la riunione in Municipio con funzionari del Comune, Mons. Scionti, parroco della Cattedrale, il maestro del Fercolo Claudio Consoli, gli esponenti delle Associazioni agatine, delle Candelore e delle Associazioni di Legalità Renato Camarda e Maria Teresa Ciancio.

“In questi anni - sottolinea Marano - il Comitato ha incontrato più volte i vari protagonisti della Festa. Ma singolarmente. Oggi per la prima volta abbiamo messo tutti attorno ad un tavolo, in modo informale ma concreto. Anche quelli che fino a qualche anno fa, per motivi legittimi o meno, non si sarebbero mai incontrati tra di loro. Una mancanza di dialogo che oggi possiamo definire superata e che servirà per migliorare sempre più la Festa”.

Molti i temi trattati: dalla legalità e sicurezza nella Festa, anche in nel ricordo di chi non c’è più, all’importanza di questo grande evento per la città, dal ruolo delle Associazioni agatine e delle Candelore, all’organizzazione dei portatori, dal messaggio religioso di Agata alla compostezza dei devoti durante le processioni.

“Alcune delle questioni discusse a questo tavolo - sottolinea il Comitato - troveranno già in questa Festa delle risposte, come ad esempio la possibilità di sensibilizzare gli alunni catanesi sul modo corretto di vivere questo grande evento. Il clima positivo è nato da quello che è stato fatto in questi anni, a partire dai regolamenti, in primis quello delle Candelore, alla cui redazione hanno contribuito molti dei protagonisti della Festa, come le associazioni di Legalità e ha visto nei rappresentanti dei cerei un impegno serio nell’applicazione. Ci siamo presi l’impegno di rivederci nella stessa composizione subito dopo Festa, per analizzare l’andamento di questi festeggiamenti e porre le basi per migliorare ancora di più nei prossimi anni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento