Il comitato Murri: "Quando piove a Catania è un disastro, serve prevenzione"

Con una nota l'esponente del comitato cittadino Vincenzo Parisi fa il punto dopo la recente bomba d'acqua che ha colpito la città causando diversi disagi

Le forti piogge cadute su Catania hanno lasciato pesanti strascichi. Diversi i disagi per i cittadini, strade allagate e acqua sin dentro le abitazioni. A sviluppare alcune considerazioni in merito, adesso che il beltempo è tornato, è Vincenzo Parisi del comitato Murri.

"Oggi è tornato il sole. Un grande miglioramento rispetto alla bomba d'acqua di ieri. Ma cosa ci ha lasciato questa ondata di maltempo? La consapevolezza che Catania non è ancora pronta a sopportare temporali e piogge copiose. Una situazione che non riguarda gli ultimi mesi ma, piuttosto, una problematica che colpisce il capoluogo etneo da anni", spiega Parisi.

L'esponente del comitato auspica "con l’arrivo dell’Estate serve un piano di lavoro serio e radicale che preveda obiettivi a breve, medio e lungo periodo".

Quindi cosa fare? Per Parisi occorre una manutenzione adeguata anche per "i tanti tombini sono ancora letteralmente inutilizzabili perché ricoperti da uno spesso strato di terra o catrame".

"Senza un lavoro incisivo Catania sarà destinata, alla prossima ondata di maltempo, a pagare un grosso prezzo in termini di sicurezza e viabilità. Con la pioggia, infatti, spuntano dappertutto voragini che mettono in pericolo l’incolumità degli automobilisti. Buche spesso nascoste dall’acqua piovana  e così, quella che potrebbe sembrare una banale pozzanghera, cela invece un buco profondo anche 20 centimetri", conclude la nota.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Operazione dei carabinieri contro capi clan e affiliati dei “Santapaola-Ercolano”: 31 arrestati

  • Reddito di cittadinanza e falsa disoccupazione: indagata la neomelodica Agata Arena

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse

  • Operazione "Black Lotus", alla sbarra 31 affiliati del clan Santapaola-Ercolano

  • Ipermercati Auchan cambiano insegna: in Sicilia 800 lavoratori in ansia

Torna su
CataniaToday è in caricamento