Il comitato Murri: "Quando piove a Catania è un disastro, serve prevenzione"

Con una nota l'esponente del comitato cittadino Vincenzo Parisi fa il punto dopo la recente bomba d'acqua che ha colpito la città causando diversi disagi

Le forti piogge cadute su Catania hanno lasciato pesanti strascichi. Diversi i disagi per i cittadini, strade allagate e acqua sin dentro le abitazioni. A sviluppare alcune considerazioni in merito, adesso che il beltempo è tornato, è Vincenzo Parisi del comitato Murri.

"Oggi è tornato il sole. Un grande miglioramento rispetto alla bomba d'acqua di ieri. Ma cosa ci ha lasciato questa ondata di maltempo? La consapevolezza che Catania non è ancora pronta a sopportare temporali e piogge copiose. Una situazione che non riguarda gli ultimi mesi ma, piuttosto, una problematica che colpisce il capoluogo etneo da anni", spiega Parisi.

L'esponente del comitato auspica "con l’arrivo dell’Estate serve un piano di lavoro serio e radicale che preveda obiettivi a breve, medio e lungo periodo".

Quindi cosa fare? Per Parisi occorre una manutenzione adeguata anche per "i tanti tombini sono ancora letteralmente inutilizzabili perché ricoperti da uno spesso strato di terra o catrame".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Senza un lavoro incisivo Catania sarà destinata, alla prossima ondata di maltempo, a pagare un grosso prezzo in termini di sicurezza e viabilità. Con la pioggia, infatti, spuntano dappertutto voragini che mettono in pericolo l’incolumità degli automobilisti. Buche spesso nascoste dall’acqua piovana  e così, quella che potrebbe sembrare una banale pozzanghera, cela invece un buco profondo anche 20 centimetri", conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento