Cronaca

Comitato Vulcania: “Manutenzione inesistente: basole traballanti, sporgenti, pericolose"

“Le foto mostrano lo status di abbandono che persiste da anni. Le basole sollevate, traballanti, spaccate, danneggiate dal continuo passaggio delle automobili, tratti di strade che rischiano di sprofondare"

Il Comitato cittadino Vulcania risegnala e risollecita agli organi preposti interventi sullo stato di totale abbandono e di pericolo di alcune strade dissestate, in particolare via Musumeci e via Conte Ruggero, dal tratto che va dalla via C. Ruggero alla via P. Toselli e dalla via P. Toselli alla Piazza Trento, nel Quartiere Borgo-Sanzio e non solo (Via Indaco, Via Caltanissetta, Via Gorizia, Via Tagliamento, Va Dei Ronchi, Via delle Medaglie d’oro, ecc…). Sulla questione interviene la presidente del Comitato, Angela Cerri: “Le foto mostrano lo status di abbandono che persiste da anni. Le basole sollevate, traballanti, spaccate, danneggiate dal continuo passaggio delle automobili, tratti di strade che rischiano di sprofondare. Una situazione di degrado e di potenziale pericolo. Ma è mai possibile che nessuno intervenga sulla pericolosità delle strade con tanti esercizi commerciali e scuole, con molto traffico e pedoni a qualsiasi ora? Automobilisti e centauri costretti ad evitare le busche più dure ed i pedoni incorrono spesso in pericolo di inciampo e cadute rovinose. Strade pericolose e impraticabili per via della mancanza di manutenzione da anni, così da rendere difficoltoso e pericoloso il traffico per tutti gli automezzi che vi transitano e per la stessa incolumità dei trasportati. La documentazione fotografica vale più di mille parole perché mostrano realmente il degrado e l’abbandono presente da troppo tempo...... Ci auguriamo che l’Amministrazione, dopo le numerosissime proteste e segnalazioni fatte da diversi anni da parte dei residenti e commercianti del quartiere, si attivi quanto prima”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato Vulcania: “Manutenzione inesistente: basole traballanti, sporgenti, pericolose"

CataniaToday è in caricamento