Il comitato cittadino Vulcania chiede pulizia delle aree verdi

La portavoce Angela Cerri ha sollecitato l’amministrazione comunale a intervenire e a programmare interventi di manutenzione del verde pubblico

Da alcune settimane il servizio di manutenzione del verde pubblico e decoro urbano riscontrano diverse problematiche a Vulcania. L'omonimo comitato cittadino ha sollecitato l’amministrazione comunale a intervenire e a programmare interventi di manutenzione del verde pubblico (potatura, scerbatura, sfalcio, taglio dei manti erbosi) con l’asportazione del tagliato in modo che il rifiuto prodotto da quest’operazione sia raccolto e avviato a smaltimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’amministrazione comunale deve dimostrare interesse e attenzione per il verde pubblico nel quartiere, ai cittadini che vivono lì - spiega la presidente del comitato, Angela Cerri - non è praticamente possibile usufruire di quegli spazi, mancando la normale manutenzione delle siepi e della pulizia, che ne impediscono addirittura l’accesso. Le oasi verdi sono sporche e abbandonate sotto gli occhi indifferenti dell’amministrazione municipale e comunale, senza che nessuno intervenga. Non esiste un programma di manutenzione ordinaria costante ma solo interventi passati sporadici. Bisogna attivare piani di recupero per le oasi del quartiere e non discariche a cielo aperto e a rischio incendi. Ci auguriamo che l’amministrazione si attivi con un vero e proprio piano d’interventi a breve periodo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento