Commercialista "spiava" le collaboratrici in bagno: chiesta condanna

Avrebbe posizionato una penna - telecamera in bagno il 15 ottobre del 2009. L'uomo, durante il dibattimento, si è difeso dicendo di essere estraneo alla vicenda e di avere partecipato ad un convegno quel giorno. A far cadere il suo "alibi", le testimonianze del portiere e di un inquilino dello stabile

"Quattro anni di reclusione e 300 euro di multa". E' questa la richiesta avanzata al giudice monocratico del Tribunale di Catania per un commercialista imputato per interferenze illecite nella vita privata. Le accuse sono state avanzate dalle sue ex collaboratrici.

Avrebbe, infatti, posizionato una penna - telecamera in bagno il 15 ottobre del 2009. L'uomo, durante il dibattimento, si è difeso dicendo di essere estraneo alla vicenda e di avere partecipato ad un convegno quel giorno.

A far cadere il suo "alibi", le testimonianze del portiere e di un inquilino dello stabile che hanno dichiarato di avere notato le luci accese dello studio proprio quella mattina e all'alba.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il pm, la condotta va condannata con il massimo della pena prevista perché "i fatti riguardano la dignità della persona". Alla medesima conclusione sono giunti anche i legali delle ex collaboratrici, gli avvocati Maria Platania e Luca Mirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento