Commissione Sanità: incontro su emergenza covid fase2

I componenti dell'organismo preposto alla Sanità hanno trattato il tema "Medicina legale ed epidemiologia come prevenzione del territorio"

La fase 2 dell'emergenza Covid19 è stata al centro dell'ultima seduta della quarta Commissione consiliare, presieduta da Sara Pettinato. I componenti dell'organismo preposto alla Sanità hanno trattato il tema "Medicina legale ed epidemiologia come prevenzione del territorio”, incontrando in videoconferenza Pino Liberti, infettivologo e commissario ad acta per il territorio Asp Catania, Cristoforo Pomara, ordinario di medicina legale dell’Università degli Studi di Catania e componente del Comitato tecnico-scientifico della Regione Sicilia per l’emergenza Covid19, Nino Rizzo, medico di famiglia a Catania, componente del direttivo della Società scientifica Artemisia e direttore del dipartimento regionale Sanità Sicilia del Codacons. Il confronto ha evidenziato la necessità di sviluppare e potenziare nella fase due dell'emergenza sanitaria le sinergie tra ospedali, strutture assistenziali per anziani, medici di famiglia. Lo stretto rapporto tra ospedale e territorio, che nella nuova fase "devono giocare un solo campionato", è stato rimarcato da Rizzo, che ha anche presentato i risultati di uno studio condotto da febbraio a maggio dai medici di Artemisia in venti comunità alloggio per anziani di Catania, con 369 ospiti. Dall'analisi è emerso come un attento sistema di controllo delle strutture assistenziali abbia permesso di evitare focolai di contagio. Un ruolo di rilievo è stato rivestito dai medici di famiglia. Questi ultimi, ha ribadito Pomara, rappresentano il primo e irrinunciabile filtro per fronteggiare l’epidemia in una vera integrazione e interazione con l’ospedale e devono diventare i registi nella fase 2. L'approccio clinico è tra l'altro determinante e prioritario anche per limitare e indirizzare l’esecuzione dei tamponi. Particolare attenzione è stata rivolta all'importanza dei test sierologici che consentono, come ha spiegato Liberti, una mappatura epidemiologica della diffusione del virus nelle comunità, mentre i tamponi evidenziano la stato di contagiosità. "Continueremo a promuovere e incentivare iniziative di confronto e attività di ricerca - ha detto al termine della riunione la presidente Pettinato -nell’interesse primario della salute dei cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento