Telecamere contro l'abbandono di rifiuti, c'è anche una commissione di vigilanza

Grazie al progetto "Democrazia Partecipata", l'amministrazione potrà infatti utilizzare circa 240 mila euro per la lotta all'inciviltà con l'installazione di telecamere

foto archivio

È stata approvata con 24 voti favorevoli la mozione che mira alla costituzione di una commissione consiliare speciale e temporanea al Comune di Catania. Ha come obiettivo quello di vigilare e fornire atti di indirizzo sull'attuazione del progetto di videosorveglianza contro le discariche abusive scelto dai cittadini con la Democrazia Partecipata. La mozione, che vede come primo firmatario il consigliere Petralia Giovanni, è stata votata favorevolmente da tutti i gruppi consiliari. Grazie al progetto "Democrazia Partecipata", l'amministrazione potrà infatti utilizzare il 2% dei trasferimenti regionali (circa 240 mila euro) per la lotta all'inciviltà, con l'installazione di telecamere di videosorveglianza nei punti critici della città che presentano discariche abusive a cielo aperto. 

"Ecco perché è necessario formare un organo democratico di controllo e di indirizzo che deve vigilare sulla programmazione che le direzioni coinvolte sosterranno e sulle linee guida che verranno seguite. La commissione - spiega Petralia - si riunirà a titolo completamente gratuito ed avrà durata provvisoria. La città ha scelto con fermezza il progetto di videosorveglianza contro le discariche abusive e quindi tocca a noi consiglieri comunali adesso vigilare al massimo per garantire l'efficacia di tale iniziativa ed il pieno rispetto della volontà popolare. Un ringraziamento - conclude - va a tutti i colleghi consiglieri comunali che al di là dei gruppi di appartenenza hanno votato con favore tale mozione, dimostrando responsabilità e competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento