menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune, allarme rifiuti: "Tutta la Sicilia trasferisce da noi la propria immondizia"

"Da oggi nelle strade di Catania e di numerosi comuni della città metropolitana ci saranno dei disservizi nella raccolta dei rifiuti" ha detto il sindaco Enzo Bianco

Un'ordinanza regionale consente il conferimento nella discarica di Catania anche dei rifiuti delle altre province mettendone in crisi la capacità operativa. Il sindaco Bianco chiede al Prefetto, che ha assicurato piena collaborazione, una riunione per risolvere la crisi.

"Da oggi nelle strade di Catania e di numerosi comuni della città metropolitana ci saranno dei disservizi nella raccolta dei rifiuti. La nostra discarica è satura perché un'ordinanza regionale sta consentendo il conferimento di più comuni di quanto la capienza permetta. Occorre ripristinare uno stato di normalità e superare questa fase di emergenza". È l'allarme lanciato dal comune di Catania in una nota.

I problemi sono causati dal progressivo blocco dei conferimenti annunciato dal gestore della discarica a seguito dell'ordinanza del presidente della Regione e dalle disposizioni attuative del Dirigente generale del competente dipartimento che stanno consentendo il trasferimento di grandissime quantità di rifiuti dalle altre province negli impianti di Catania, mettendo in crisi la loro capacità operativa, senza inoltre tenere conto di una priorità nei conferimenti per le province dove sorgono gli impianti stessi. In pratica gran parte dei comuni della Sicilia occidentale conferisce nel nostro territorio. Lunghissime file di autocompattatori stazionano davanti agli impianti con l'incertezza di poter scaricare causando anche l'emanazione di cattivi odori aggravati, tra l'altro, dal peggiorare delle condizioni dell'impianto di biostabilizzazione di Codavolpe a causa dell'eccessivo aumento dei rifiuti umidi.

Il comune di Catania, su precisa disposizione del sindaco Enzo Bianco, attraverso l'assessore all'ecologia Rosario D'Agata e il direttore della direzione "Ecologia" Salvatore Raciti, si è attivato per chiedere l'immediata diminuzione dei rifiuti conferiti da altre province e consentire il ripristino delle normali condizioni operative degli impianti a tutela della salute e dell'igiene pubblica. Il sindaco Bianco, ha coinvolto i primi cittadini dei comuni del territorio e ha richiesto al Prefetto di Catania, che ha assicurato piena collaborazione e sta lavorando per proporre una soluzione, la disponibilità a convocare una riunione che si terrà in Prefettura domani pomeriggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento