Pescatore disperso, Bianco: "Mi attiverò affinchè il Ministero faccia proseguire le ricerche"

Il Sindaco afferma di essere vicino al dolore della famiglia di Giovanni Costanzo e di voler parlare con il ministro Delrio affinchè le ricerche non siano interrrotte

Sono vicino ai pescatori marittimi professionali di Catania che in questo momento sono in trepidazione per la sorte del capitano Giovanni Costanzo, disperso nel naufragio del peschereccio 'Santo I' avvenuto lo scorso 28 giugno nelle acque di Porto Palo di Capo Passero". Lo ha dichiarato il sindaco di Catania Enzo Bianco che ha anche risposto alla richiesta del presidente regionale della Federazione Armatori Siciliani Fabio Micalizzi di istituire un fondo per le vittime del mare pescatori.

Mi attiverò affinché questa richiesta - ha aggiunto Bianco - giunga presso il Ministero e possa essere accolta. Il mio pensiero va in questo momento alla famiglia Costanzo, di cui condivido la preoccupazione e l'ansia, ed a tutti i pescatori di Catania e dell'intera Sicilia. Parleró subito con il Ministro Delrio affinché le ricerche non siano interrotte in modo che i familiari, nella peggiore delle ipotesi, abbiano almeno il conforto di poter dare una degna sepoltura al loro congiunto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento