Comune-Coni per valorizzare PalaSpedini, Cibalino e spogliatoi Massimino

Lo spazio attiguo lo Stadio Massimino composto dal Palaspedini con la palestra all'aperto, il Cibalino e i vecchi spogliatoi del maggiore impianto cittadino si apprestano diventare un Centro di avviamento allo Sport gestito dal Coni e dalle Federazioni sportive

Lo spazio attiguo lo Stadio Massimino composto dal Palaspedini con la palestra all’aperto, il Cibalino e i vecchi spogliatoi del maggiore impianto cittadino si apprestano diventare un Centro di avviamento allo Sport gestito dal Coni e dalle Federazioni sportive.

Le basi operative di questo importante obiettivo che riqualificherebbe strutture carenti da anni di manutenzioni e gestioni ottimali, sono state poste durante un sopralluogo dell’Amministratore Delegato di Coni Servizi Alberto Miglietta accompagnato dal Consulente del Sindaco Enzo Bianco per lo Sport, Fabio Pagliara.

Il rappresentante del Coni ha verificato personalmente le condizioni degli impianti su cui si svolgerà l’attività di base in sintonia alle federazioni e quella che dovrebbe ospitare la nuova sede provinciale del Coni, annunciando che insieme all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Bianco si passerà rapidamente alla fase operativa. A breve, infatti, si individuerà il percorso amministrativo idoneo (project financing o convenzione) così da trasformare l’area esterna allo Stadio nel vero e proprio motore dello sport cittadino.

Un’intesa tra Comune e Coni che nelle scorse settimane il Sindaco Bianco aveva raggiunto col presidente del comitato olimpico nazionale Giovanni Malagò e che ora si concretizza: “Siamo vicini a un traguardo importantissimo per la Città di Catania che supera il fatto sportivo -ha osservato il consulente del Sindaco Fabio Pagliara- perché affidare la gestione di questi spazi al Coni e alle Federazioni significa valorizzarli e incentivare la pratica di base coi risultati positivi che ne conseguono in termini di socialità che l’obiettivo che su input del Sindaco Bianco stiamo perseguendo giorno per giorno”. Al sopralluogo hanno partecipato anche il presidente regionale del Coni Giovanni Caramazza e il delegato provinciale Gennaro La Delfa, Orazio Arancio e Sergio Parisi presidenti regionali di Fir e Fin, gli ingegneri Anna Sapienza per il Coni e Angelo Greco per il Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento