Comune, i dipendenti arrestati sospesi dal servizio

Lo rende noto l'ente che si costituirà parte civile al processo

In merito all’operazione "Si può fare" condotta dalla procura della Repubblica e dalla polizia, nel congratularsi con gli inquirenti per l’efficacia delle indagini, il sindaco Salvo Pogliese, ha fatto sapere che l’amministrazione comunale ha predisposto la procedura di sospensione obbligatoria dal servizio dei dipendenti soggetti a misura cautelare e, contestualmente, provvederà ad attivare apposito procedimento disciplinare a loro carico.

Il primo cittadino, inoltre, ha reso noto che qualora si dovesse arrivare a un processo nei confronti degli stessi indagati, il Comune di Catania si costituirà parte civile: "Esprimo il mio apprezzamento e di tutta l’amministrazione comunale – ha aggiunto Pogliese – per la dipendente comunale che ha dimostrato alto senso del dovere nel
denunciare condotte illecite, come ogni pubblico impiegato è chiamato fare".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, auto si schianta contro spartitraffico: 4 morti

  • Strage dopo una serata in discoteca, nessuno indossava la cintura di sicurezza

  • La polizia arresta il gestore della "Trattoria il Principe"

  • Incidente stradale a Piano Tavola, 4 morti: Procura apre inchiesta

  • Con un elicottero avevano rubato la Biga di Morgantina nel cimitero di Catania: 17 arresti

  • Mafia: blitz antidroga della polizia contro il clan Arena a Librino

Torna su
CataniaToday è in caricamento