menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Etna, emergenza cenere: ad Acireale divieto di circolazione

I mezzi a due ruote non potranno transitare nelle frazioni colpite. Cenere altissima, inoltre, in molti comuni etnei. Si iniziano a contare i primi danni dopo lo spettacolare parossismo del vulcano

Dopo lo spettacolo Etna si contano i primi danni nelle strade dei comuni etnei. Casi emblematici Santa Venerina, col la cenere alta alcuni centimetri. Zafferana non è da meno: cenere e addirittura pietre tra le vie del paese.

Stabilito il divieto di circolazione ad Acireale per i mezzi a due ruote. Rilevata infatti una situazione di pericolo per i pedoni e i veicoli a due ruote nelle frazioni di S. Giovanni Bosco, Guardia, Mangano, Scillichenti, Stazzo, Pozzillo e S. Tecla. Per tutti gli altri mezzi invece stabilito il limite massino di velocità a 20km/h.

Fino al 4 aprile divieto di accedere al vulcano  sul versante Sud oltre quota 2920m e sul versante Nord oltre la quota 2990m. Permane quindi l'ordinanza del Prefetto di Catania. A causa dell'emergenza cenere, inoltre, ieri l'aeroporto Fontanarossa è stato chiuso per qualche ora: dirottati alcuni voli su Palermo.

Il sindaco di Zafferana ha diffuso una nota. A causa dell'emergenza cenere le scuole resteranno chiuse: "“A causa dell’enorme quantità di sabbia caduta sul territorio, tutte le scuole di Zafferana centro e Sarro rimarranno chiuse nelle giornate di lunedì 18 e martedì 19 marzo al fine di consentirne la pulizia, riscontrare eventuali danni e prevenire potenziali pericoli per la viabilità oltre che per l’incolumità di genitori, alunni e docenti in caso di eventuali piogge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento