Concerto di Tiziano Ferro, Guardia di Finanza sequestra prodotti contraffatti e biglietti falsi

Non solo fans da tutta la Sicilia sono stati attirati dallo spettacolo che per due giorni si è tenuto al PalaTupparello di Acireale, ma anche venditori ambulanti per piazzare i prodotti non ufficiali. Le Fiamme Gialle hanno così individuato 16 soggetti, tutti giunti dalla Campania

I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Catania, in occasione dei due concerti del noto cantante Tiziano Ferro, tenutisi ad Acireale nell’ultimo week end, hanno sequestrato centinaia di prodotti contraffatti recanti il nome e l‘effige dell’artista, nonché fermato tre soggetti muniti di titoli di accesso falsi. Non solo fans da tutta la Sicilia sono stati attirati dallo spettacolo che per due giorni si è tenuto al PalaTupparello di Acireale, ma anche venditori ambulanti per piazzare i prodotti non ufficiali. Il grande seguito di pubblico del cantante laziale e il tutto esaurito registrato dall’evento hanno indotto i commercianti del falso a non lasciarsi sfuggire l’occasione di facili guadagni.

Ma durante le serate, nelle aree adiacenti l’ingresso del palazzetto, insieme a migliaia di appassionati sono intervenuti anche i militari della Tenenza di Acireale in servizio anticontraffazione. Le Fiamme Gialle hanno così individuato 16 soggetti, tutti giunti dalla Campania, intenti nella vendita di capi d’abbigliamento e gadget di ogni tipo recanti il volto, il nome e il logo del cantante, tutto rigorosamente falso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le persone fermate sono state denunciate alla locale Autorità Giudiziaria e la merce posta sotto sequestro. Inoltre, i finanzieri acesi hanno fermato tre persone che cercavano di entrare al concerto con titoli d’ingresso falsi, acquistati da venditori abusivi nei pressi delle stazioni ferroviarie di Catania e di Acireale, e che hanno dovuto così rinunciare allo spettacolo del loro beniamino. L’invito, quindi, è sempre quello di avvalersi dei circuiti ufficiali di vendita dei biglietti per manifestazioni sportive o musicali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento