Concessa la cittadinanza onoraria al maestro pasticcere Lucas Caviezel

E’ stato il maestro pasticcere Lucas Caviezel a ricevere nel salone Bellini di palazzo degli Elefanti la prima cittadinanza onoraria assegnata dal sindaco Enzo Bianco con un provvedimento proprio del 23 novembre 2013

E’ stato il maestro pasticcere Lucas Caviezel a ricevere nel salone Bellini di palazzo degli Elefanti la  prima cittadinanza onoraria assegnata dal sindaco Enzo Bianco con un provvedimento proprio del 23 novembre 2013. Lucas Caviezel, svizzero di nascita, è il portabandiera della pasticceria catanese.

“ Attribuire la cittadinanza onoraria- ha detto Bianco- è uno dei momenti più importanti della sindacatura. E’ con vero gratitudine che la assegno ad un uomo che ha saputo con impegno straordinario incentivare la tradizione della pasticceria e della gelateria in particolare e che, ancora oggi non più giovanissimo, trasmette i suoi saperi ai  più giovani offrendo loro una preziosa opportunità”.

Ecco le motivazioni vergate sulla pergamena:

Nato e cresciuto in Svizzera, Lucas Caviezel può essere considerato tuttavia l’alfiere di quella pasticceria catanese celebrata dalla letteratura come autentica forma d’arte. Sin dal secondo dopoguerra il maestro Caviezel ha saputo, nella patria di Procopio de’ Coltelli, rilanciare in particolare la gelateria, diventando il più importante artigiano italiano, universalmente noto per aver messo a punto la tecnica del bilanciamento degli ingredienti nella formulazione delle ricette. Ricchissima è, peraltro, la sua produzione di volumi e articoli, ancor oggi fondamentali punti di riferimento per l’arte gelatiera. Per il lustro che Lucas Caviezel ha saputo dare a Catania in questi decenni, l’Amministrazione comunale ritiene di dovergli conferire, in segno di stima e apprezzamento, la cittadinanza onoraria del Comune.
Con il conferimento della cittadinanza onoraria al maestro Caviezel si intende dare un ideale riconoscimento anche al lavoro di tantissimi pasticceri e gelatieri catanesi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento