Al via concorso fotografico “I like Catania" e restauro della statua del dio Amenano

" Catania è una città meravigliosa- ha detto il sindaco che ha inaugurato il concorso scattando la prima foto di "I Like Catania"- ho visto nei social network in questi giorni immagini amatoriali di Catania che sono per la nostra città la migliore promozione

Periferie al Centro, Vivi Catania, People of Catania, CT Center, Mangio con gli occhi sono queste le cinque sezioni del primo Concorso Fotografico indetto dal Comune di Catania e  presentato stamattina nella catanesissima location della fontana dell’Acqua ‘o Linzolu dal sindaco Enzo Bianco e dall’assessore al Turismo Orazio Licandro.

“I LIKE CATANIA”, questo il nome del concorso, è stato organizzato dai consulenti del Sindaco alle Politiche Giovanili e Agenzia Giovani Pierangelo Spadaro, e al Marketing Territoriale Livio Gigliuto,  in collaborazione con Officine Culturali, CCN – Centro Commerciale Naturale di Via Etnea, il blog ViviCatania, Karma Communication, la fanpage di Facebook People of Catania e Radio Zammù. Protagonisti saranno i  quartieri, i monumenti , i cibi e la gente per cogliere attraverso gli scatti fotografici l’identità più vera.

“ Catania è una città meravigliosa- ha detto il sindaco che ha inaugurato il concorso scattando la prima foto di “I Like Catania”- ho visto nei social network in questi giorni –ha proseguito-immagini amatoriali di Catania che sono per la nostra città la migliore promozione.   I consulenti Gigliuto e Spadaro hanno avuto l’idea di un contest fotografico per valorizzare il talento e anche ciò che la città ha da offrire”. Al concorso si può partecipare a partire dai 18 anni con  scatti che   dovranno pervenire in formato digitale dal 17 marzo 2014 e fino al 31 marzo 2014.

“ Saranno gli stessi cittadini- ha detto Gigliuto -  a fare il marketing del loro territorio e delle cose o situazioni che più attirano come catanesi. Le foto saranno votate in parte dal popolo di Fb, in parte da una giuria di qualità e andranno a costituire il primo nucleo del museo della città di Catania che sarà ospitato in uno spazio comunale, così come avviene in tante altre realtà Italiane ed Europee che hanno musei simili”.

“E’ importante – ha detto Spadaro-   la partecipazione attiva  alla costruzione di un percorso per la valorizzazione delle nostre bellezze. Questo percorso nasce anche dalla voglia di tanti ragazzi di mettere le proprie energie a servizio della comunità per la costruzione di un  museo delle immagini dove convivranno le immagini storiche e quelle dell’attualità che evolve”.

Il museo, insomma,   racconterà  “l’identità catanese”, il genius loci, attraverso gli occhi della sua comunità.

Il sindaco Bianco ha anche annunciato che la statua del dio Amenano sarà restaurata presto, grazie all’accordo raggiunto con l’Accademia dei Beni Culturali. Alla statua manca un mano.

 A presiedere la Giuria di qualità sarà il fotografo Fabrizio Villa che selezionerà  20 tra le 35 foto che saranno esposte negli spazi comunali. Inoltre saranno attribuite  cinque menzioni speciali, una per ogni tema indicato dal bando del Concorso.  Dieci ulteriori fotografie verranno selezionate grazie al voto “popolare”. A scegliere, in questo caso, saranno gli user di Facebook che, cliccando “mi piace” sulle foto prescelte, esprimeranno la loro preferenza su una o più immagini.

Da I Like Catania non poteva rimanere escluso il social network fotografico per eccellenza , Instagram con l’  hashtag  #I Like Catania . Il Regolamento  del concorso è visibile sul sito istituzionale del Comune e sui siti dei partner che collaborano all’iniziativa.   
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento