Concorso per i migliori oli d'oliva a Catania: c'è anche quello cinese

All’interno del programma della kermesse è stata dedicata una sezione all’olio del Giappone, del Portogallo e della Cina

Farà tappa a Catania la diciassettesima edizione del premio internazionale “La Sirena D’oro” di Sorrento, la rassegna dedicata agli oli extravergini di oliva Dop, Igp e Bio italiani, con la selezione dei migliori oli siciliani, i prossimi 15 e 16 marzo, nei saloni della Camera di Commercio etnea.

Una finestra tutta siciliana, dunque, che verrà presentata venerdì 15 marzo, alle 11, nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti nel corso di una conferenza stampa alla quale parteciperanno, tra gli altri, il sindaco di Catania Salvo Pogliese, l’assessore Regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, il presidente della Camera di Commercio Sicilia Sud/Est Pietro Agen, il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo, e Giosuè Catania, presidente del Consorzio di Tutela Per l’olio extravergine di oliva Dop Monte Etna. La selezione sarà sottoposta ad analisi sensoriale da parte di un panel di assaggio, che valuterà e classificherà secondo i metodi del Coi, il Consiglio oleicolo internazionale e dell’Unione Europea. La diciassettesima edizione riserva alla Sicilia una sorpresa importante, l’istituzione del “Premio speciale Sicilia”, grazie all’importante affermazione del prodotto nostrano, in particolare la Dop Monte Etna e la DOP Monti Iblei, nelle ultime edizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un grande riconoscimento – spiega Giosuè Catania, presidente del Consorzio di Tutela Per l’olio extravergine di oliva Dop Monte Etna – per una regione come la Sicilia che vanta l’eccellenza della produzione e che si afferma sul mercato con il suo patrimonio di biodiversità e con le 6 Dop e una Igp di recente istituzione che caratterizzano le qualità di un prodotto di forte identità territoriale”. La manifestazione nazionale, che si terrà a Sorrento dal 29 al 31 marzo, sarà l’occasione per affrontare il dibattito nazionale e internazionale sulle produzioni olivicole, con l’obiettivo di promuovere l’olio italiano, sia sui mercati italiani che su quelli stranieri, con grandi possibilità di espansione. All’interno del ricco programma della kermesse è stata dedicata una sezione all’olio del Giappone ed sarà ospite della rassegna anche un paese produttore, il Portogallo, mentre un’ulteriore finestra speciale sarà rivolta alla produzione cinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento